FreeZoneDoc

Gaza: immagini dalla città assediata

Miv-Multisala Impero Varese

 Sala Urano

                                                                  La Settimana del Documentario

DOCUMENTARINCORSO

  giovedì 21 gennaio 2009
ore 20.30
                                                                      in anteprima nazionale a Varese
                                                          Vincitore al Festival dei Popoli di Firenze 2009

 Il racconto di Gaza assediata

presentato da

Maurizio Fantoni Minnella

in collaborazione con il Comitato per la Palestina di Varese

 To shoot an elephant
Uccidere un elefante

 di Alberto Arce e  Mohammad Rujailah

Spagna 2009

(versione originale con sottotitoli in italiano)

 

 To shoot an elephant è un documentario di guerra, un’opera coraggiosa, senza concessioni alla retorica della pietà, né a quella spettacolare, su un genocidio di massa  tra i più assurdi e crudeli della storia moderna.
Girato in contemporanea con il più noto e celebrato Operazione piombo fuso di Stefano Savona 2009, il film mostra il clima della città assediata da un’angolazione insolita, quella dei medici e degli infermieri  volontari  e del popolo che ormai ripone l’unica speranza in Dio. Si alternano immagini crude di morti infantili a gesti di rabbia e di sdegno; un giornalista italiano detta al telefono brani del suo diario: si tratta di Vittorio Arrigoni, l’internazionalista milanese che ha raccontato in un libro l’assedio di Gaza e il dolore dei suoi abitanti. Mentre giungono continui segnali di morte e distruzione,  il popolo di Gaza, con grande pena, resiste.
Una donna anziana, rivolgendosi all’operatore, dice: smettete di riprendere e abbiate pietà di noi!

    Maurizio Fantoni Minnella 

Il film sarà preceduto dalla visione del cortometraggio documentario

Sotto tregua Gaza  di Maria Nadotti , 2009

 Le immagini del genocidio alternate alla lettura di testi poetici e in prosa, recitati da Marco Baliani, Giuseppe Cederna, Pippo Delbono, Licia Maglietta e altri autori.

 
La Sala Urano ha già proiettato nella rassegna I “Fuoriprogramma del giovedì”  le seguenti opere sul  conflitto israelo-palestinese: Bil’in my love di Carmeli Pollak, Le mur di Simone Bitton, Guerra di Pippo Delbono, Madri e Proibito sognare di Barbara Cupisti, Freezone di Amos Gitai, Per uno solo dei miei due occhi di Avi Mograbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *